fbpx
Barifonte: account twitter ufficiale SSC Bari

Davanti ad oltre 35 000 spettatori, nell’anticipo di Serie B del venerdì sera, il Bari fa il suo esordio in casa allo stadio San Nicola, dopo aver pareggiato a Parma nella prima gara del campionato cadetto. Rispetto alla stagione passata, i biancorossi hanno confermato l’allenatore Mignani e diversi elementi assieme all’innesto di qualche calciatore nuovo. Nella prima frazione di gioco, a passare in vantaggio è il Palermo al 38’ della prima frazione con un veloce contropiede con Floriano che mette a segno una bella rete con un tiro rasoterra, l’azione sembra viziata da fuorigioco, tant’è che l’arbitro è costretto a ricorrere al VAR per confermare la marcatura. Il pareggio arriva nella seconda frazione di gara, quando al 25’ Cheddira riesce a insaccare da pochi metri la rete del pareggio, anche in questo caso, come per la rete del vantaggio dei rosanero, il gol viene convalidato con il VAR. La gara termina con il punteggio di 1-1 ed il pareggio risulta essere un punteggio giusto per quello che si è visto in campo.

“Palermo possibile sorpresa” – leggi l’intervista in esclusiva a Denis Godeas –

BARI Caprile, Pucino, Terranova (55′ Vicari), Di Cesare, Ricci, Maita (66′ Mallamo), Maiello, Folorunsho (66′ Galano), Botta (66′ Cangiano), Antenucci (90′ Ceter), Cheddira. A disposizione: Frattali, D’Errico, Gigliotti, Bosisio, Bellomo, Benedetti, Dorval. Allenatore: Mignani

PALERMO Pigliacelli, Buttaro, Nedelcearu, Marconi, Crivello, Damiani, Broh, Elia, Floriano (80′ Stoppa), Valente (65′ Pierozzi), Brunori. A disposizione: Grotta, Massolo, Somma, Silipo, Fella, Doda, Peretti, Lancini. Allenatore: Corini

Arbitro: Camplone (Pescara), Assistenti: Vivenzi (Brescia)– Ranghetti (Chiari), Quarto uomo: Galipò (Firenze), VAR: Chiffi (Padova), AVAR: Rocca (Catanzaro).U

articolo a cura di Federico Longo