fbpx
De KetelaereFonte: profilo Instagram ufficiale De Ketelaere

Tra le telenovelas più famose di questa torrida estate 2022 c’è sicuramente quella relativa alla trattativa tra Milan e Club Brugge per portare in maglia rossonera il giovane talento Charles De Ketelaere. Nulla a che vedere con le soap opera che incollano milioni di italiani davanti alla Tv ma certamente l’attesa per il finale di questa lunga ed estenuante trattativa ha tenuto con il fiato sospeso tutti i cuori rossoneri (e non solo).

Ok il prezzo è giusto

32 milioni di euro più 3 milioni di bonus ed una percentuale sulla futura rivendita: ecco le cifre che hanno messo d’accordo le due dirigenze dopo una serie di incontri per limare una distanza che ad un certo punto della trattativa sembrava essere incolmabile. Il Milan non voleva andare oltre i 30 milioni di euro (cifra ritenuta giusta per l’età e per le qualità fin qui dimostrate dal ragazzo) mentre la dirigenza belga attendeva i 40 milioni (bonus compresi) per lasciar partire il ragazzo. Ma la voglia di Charles di trasferirsi alla corte di Pioli ha dato una spinta decisiva alla trattativa. 

Tecnica, fisico ma soprattutto una mentalità da veterano: sono queste le caratteristiche che hanno convinto Maldini ed il suo staff a puntare la fiche più grande del mercato sul trequartista, anzi no ala, anzi no attaccante del Brugge. Una versatilità fondamentale per lo scacchiere tattico dei rossoneri. 

21 anni e ancora tanta strada da fare ma il gioiellino dell’under 21 del Belgio ha dimostrato (soprattutto nell’ultima stagione) di poter essere l’arma in più per puntare non solo alla seconda stella sul petto ma affermarsi sempre più in Champions League, quella che viene considerata la vera “casa” del Milan.