fbpx
Konami calcio italianoFonte: https://www.konami.com/games/eu/it/topics/15873/

C’è sicuramente molta attesa e curiosità per vedere PES 2022, il primo capitolo next generation della celebre saga calcistica di Konami. La software house giapponese  nell’ultima annata ha preferito rilasciare un semplice Season Update, proprio per lavorare su questo promettente nuovo gioco. Le principali novità le vedremo sicuramente nelle celebri modalità myClub e Master League, ma la vera rivoluzione ce la aspettiamo indubbiamente nel nuovo motore grafico, che probabilmente sarà Unreal Engine 4.5 e porterà il videogioco su PS5, Xbox Series X e S quasi ai livelli del fotorealismo. Tra i principali aspetti su cui sta lavorando Konami, c’è ovviamente anche quello delle acquisizioni delle licenze esclusive ed in particolare riguardanti il nostro calcio italiano. Ricordiamo infatti che gli stadi, le divise e i loghi della Juventus dal 2019 e della Roma dal 2020 sono solo su PES e la novità delle ultime settimane è che dall’anno prossimo sarà lo stesso anche per l’Atalanta.

Il Napoli invece sarà un’esclusiva assoluta di Konami solo a partire da PES 2023 e addirittura il centro sportivo di Castel Volturno dal 1^ luglio prenderà il nome di Konami Center ed avrà un’apposita area gaming, a testimonianza quindi dell’importanza di questa partnership. Tra le squadra partner della casa giapponese da qualche mese c’è anche la Lazio, che per quest’anno è rimasta anche su Fifa, ma allo stesso tempo si vocifera possa diventare dalla prossima stagione una vera e propria esclusiva PES. Insomma, come si può facilmente constatare, sono davvero molti gli investimenti di Konami sul calcio italiano, probabilmente stimolati anche dalla corposa storica fan base proveniente dal nostro paese. Tutte società che saranno, con grande probabilità, tra le protagoniste di nuovi tornei eSports, sia in campo italiano che internazionale, ed in particolare nel celebre eFootball Pro. Una competizione composta da una fase a gironi e la successiva Final 4, in cui si affrontano alcuni dei migliori pro player del mondo e che ha visto trionfare, nell’ultima stagione, la Juventus, mentre la Roma si è classificata al 4^ posto.

Queste partnership porteranno ovviamente anche dei contenuti esclusivi all’interno del gioco, come nuove leggende presto disponibili all’interno di myClub e i volti dei giocatori delle squadre coinvolte aggiornati in maniera maniacale. Per il Napoli e l’Atalanta, tra l’altro, non è da escludere la possibilità di vedere per la prima volta i loro stadi all’interno del gioco, ma tuttavia per questo bisognerà attendere almeno il 21 luglio, quando verrà annunciato ufficialmente PES 2022. L’attesa è sicuramente molta e allo stesso tempo gli storici rivali della EA Sports sembrerebbero pronti a rispondere, acquisendo in esclusiva i diritti della Serie A per Fifa 22. Una cosa sulla carta di poca rilevanza per un videogiocatore medio, visto che la lega sarà comunque presente all’interno di PES senza licenza ma piuttosto importante per quanto riguarda gli eSports.

Quest’anno infatti la eSerieA si è disputata su entrambi i videogiochi e ottenendo anche molto successo sui vari social, ma con questo accordo esclusivo, se confermato dall’anno prossimo, sarà solamente su Fifa. Una notizia, questa, che non è andata molto giù, ovviamente, ai pro player della serie di Konami, ma il Dio denaro in questo caso sembrerebbe aver fatto la differenza. Per quanto riguarda Fifa 22, sono uscite nelle ultime settimane delle indiscrezioni sul possibile clamoroso ritorno della Juventus nel videogioco, ma per avere maggiori informazioni sul videogame di EA Sports ci vorrà probabilmente la conferenza stampa della software house canadese in programma intorno a metà luglio. La guerra delle licenze è sicuramente molto accesa, con una Konami che dunque punta forte sull’Italia e con gli storici rivali che cercano, in qualche modo, di rispondere.