fbpx
Bari

Il Bari con due reti messe a segno rispettivamente nel primo e nel secondo tempo supera la Vibonese, conquista tre punti e consolida il primo posto in classifica (Serie C – Girone C) a quattro punti dal Palermo. Al 10° minuto il Bari si fa vedere su calcio di punizione Di Gennaro da 25 metri ma la palla viene calciata alta. Il vantaggio dei locali arriva al 29° minuto del primo tempo con Botta che con un rasoterra supera Mengoni. La Vibonese dieci minuti dopo si rende pericolosa con un bel tiro da fuori area di Basso, ma Frattali si fa trovare pronto e neutralizza con una bella parata, la prima frazione di gara si chiude dopo due minuti di recupero. Nel secondo tempo la compagine di casa è un po’ più sciolta rispetto alla prima frazione di gara e si rende più volte pericolosa davanti alla porta della Vibonese prima con Cheddira e poi con Scavone, ma nell’ultimo frangente di gara sono gli ospiti che in più occasioni si fanno vedere: tant’è che all’84° minuto sugli sviluppi di un calcio d’angolo riescono ad insaccare di testa ma la rete viene annullata per fuorigioco. La rete del raddoppio arriva nell’ultimo minuto di recupero, dove viene concesso un rigore al Bari per fallo subito da Paponi; sul dischetto si porta Antenucci che con un tiro potente, all’incrocio dei pali, porta sul 2-0 il punteggio della gara.

IL TABELLINO

BARI: Frattali, Pucino, Celiento, Terranova, Ricci (26′ st Mazzotta), Maita (38’ st De Risio), Di Gennaro (16’ st Mallamo), Scavone, Botta (37’ st Paponi), Antenucci, Cheddira (26’ st Marras). A disposizione: Polverino, Plitko, Belli, Lollo, D’Errico, Simeri, Citro. Allenatore: Mignani

VIBONESE: Mengoni, Risaliti, Vergara, Mahrous, Fomov (26′ st La Ragione), Basso, Cattaneo, Tumbarello (dal 26′ st Senesi), Mauceri (10′ st Ciotti), Golfo, Persano (10′ st Sorrentino). A disposizione: Marson, Alvaro, Polidori, Cigagna, Gelonese, Bellini, Grillo, Ngom. Allenatore: Gaetano Mancino (D’Agostino squalificato)

Arbitro: Marco Ricci (Firenze)

Reti: al 29′ pt Botta, al 50′ st Antenucci (rig)

Note: spettatori 8504; ammoniti: Celiento (B), Fomov (V), Basso (V); recupero: 2 minuti nel primo tempo, 4 minuti nel secondo tempo.

a cura di Federico Longo