fbpx
joyaFonte Immagine: Profilo Instagram Paulo Dybala

Josè Mourinho non poteva pretendere di più da questa prima fase di mercato estivo, la Roma sta facendo le cose in grande per provare, dopo il successo europeo in Conference League dello scorso anno, a competere anche a livello nazionale e ad inseguire quel tricolore che manca dal lontano 2001.

All’ombra del Colosseo è arrivato la “Joya” Paulo Dybala!

L’argentino, classe ’93, approda in giallorosso dopo una lunga telenovela estiva che lo ha visto, dopo l’addio alla Juve, accostato a più club italiani e non solo, con Inter e Napoli che sembravano ad un passo dall’acquisto e che poi si sono visti superare dall’entourage capitolino abile a chiudere la trattativa in poco tempo venendo incontro alle esigenze del calciatore e garantendogli anche, oltre all’aspetto economico, quelle garanzie tecnico-tattiche che forse aveva perduto nell’ultimo anno in bianconero e che ha ritenuto di non trovare in quel di Milano o sotto il Vesuvio.

Probabilmente sarà stato proprio il “progetto” romanista e la presenza in panchina di un mister come Mourinho a far pendere l’ago della bilancia verso la capitale e a far scegliere, allo stesso Dybala, di accasarsi in casa giallorossa accettando, persino, almeno per un anno, di non prendere parte alla Champions League (cosa che, ovviamente, gli veniva garantita sia dal Napoli che dall’Inter) e di “accontentarsi” dell’Europa League.

Il “21” argentino ha firmato un contratto che lo lega alla Roma fino a Giugno 2025 da 6 milioni di euro a stagione bonus inclusi, con l’aggiunta di una serie di clausole rescissorie che fissano il prezzo di vendita, a partire da Luglio 2023 per ogni Società che intendesse farsi avanti per assicurarsi le prestazioni sportive del gioiello appena acquistato.

Dybala giunge alla Roma dopo 7 lunghe stagioni in maglia bianconera con all’attivo 115 gol (decimo di sempre, alla pari con un altro “mito” del calcio mondiale quale Roberto Baggio, nella classifica dei marcatori “all-time” della storia juventina), e dopo aver conquistato cinque Scudetti, quattro Coppe Italia e tre Supercoppe italiane oltre ad aver disputato, perdendo, una Finale di Champions League.

Il suo arrivo, ovviamente, fa fare un garnde salto di qualità alla squadra giallorossa che, potendo contare già su di una base ben collaudata, ha posto la tradizionale ciliegina sulla torta assicurandosi per i prossimi anni le gesta tecniche di uno dei migliori fantasisti in circolazione.

La classe, la tecnica, l’abilità nel saltare l’uomo, la facilità nel trovare la via del gol rendono Dybala, ormai nel pieno della maturità calcistica, un prospetto di primissimo valore che, infortuni permettendo, può diventare davvero l’arma in più della corazzata di Mourinho per puntare, con convinzione, alla conquista del tricolore.

L’entusiamo è alle stelle, ora non resta che attendere le prossime amichevoli estive per vedere all’opera Paulo Dybala in maglia giallorossa, convinti più che mai che potrà portare con sè quel plus di “Joya” e di entusiasmo, che in una tifoseria come quella romana, non manca e non mancherà mai.