fbpx
Barifonte: sito ufficiale SSC Bari

Il Bari, reduce dalla sconfitta di lunedì scorso maturata nella gara di andata della semifinale play-off, spinto da 51.621 spettatori, che decretano il nuovo record di presenze stagionale in Serie B, riesce a vincere di misura in dieci uomini e in virtù del miglior piazzamento in classifica, ottiene la qualificazione alla finale play-off.

I biancorossi di casa, sin dai primi minuti, partono con il piede premuto sull’acceleratore: le prima occasione da rete capita la 7’ a Esposito che appena entrato in area di rigore calcia un tiro potente ma la sfera viene deviata sopra la traversa dal portiere ospite; nei minuti successivi i padroni di casa continuano a spingere e il Sudtirol con molta fatica, ma anche con tanta abilità, riesce a contenere la squadra Mignani nella propria metà campo; al 33’ Cheddira servito da Esposito si gira bene in area, riesce a calciare un rasoterra che sfila di poco fuori; al 46’ Dorval crossa bene in area e trova ancora Cheddira che di testa conclude, ma la palla viene intercettata da un difensore che spedisce in corner; sullo scadere della prima frazione un errore di Ricci a centrocampo permette a Curdo di recuperare un buon pallone e involarsi verso la porta, difesa da Caprile, Ricci lo ferma commettendo un fallo da ultimo uomo e viene espulso, la successiva punizione,  insidiosa dal limite, viene deviata in corner e termina il primo tempo.

Nel secondo tempo, i locali, malgrado in inferiorità numerica riescono a rendersi ancora pericolosi e al minuto 69’ arriva la rete che decide la partita: Botta entra in area dalla destra, serve subito Cheddira che non riesce a controllare il pallone, Benedetti è bravo a recuperarlo e dagli undici metri calcia un tiro angolato, imprendibile per Poluzzi, che finisce in rete: il San Nicola esplode e il marcatore (classe 2000) va a festeggiare sotto la nord; nei minuti successivi il Bari controlla la partita e fa pregustare al pubblico sugli spalti la tanto attesa qualificazione alla finale play-off; l’ultimo brivido, nell’ultimo dei sei minuti di recupero, è però di marca ospite: un’azione confusa al centro dell’area di rigore con una conclusione di Carretta che, termina fuori.

BARI-SUDTIROL: IL TABELLINO

BARI: Caprile, Dorval, Di Cesare, Vicari, Ricci, Maita (67′ Benedetti), Maiello, Bellomo (45′ Matino), Morachioli (67′ Botta), Esposito (67′ Folorunsho), Cheddira. A disposizione: Sarri, Benali, Zuzek, Mazzotta, Ceter, Molina, Mallamo. Allenatore Michele Mignani.

SUDTIROL: Poluzzi, Curto, Zaro, Vinetot, De Col (75′ Carretta), Fiordilino, Tait, Belardinelli (11′ Eklu, 45′ Siega), Celli (75′ Rover), Mazzocchi (57′ Larrivey), Odogwu. A disposizione: Minelli, Lunetta, Cisse, Casiraghi, Pompetti, Davi, Giorgini. Allenatore Pierpaolo Bisoli

Arbitro: Sozza di Seregno, Assistenti: Costanzo (Orvieto) e Passeri (Gubbio), Quarto Uomo: Baroni (Firenze), VAR: Chiffi (Padova), AVAR: Fourneau (Roma 1).

Recupero: 3’ pt e 6’ s

Ammoniti: Eklu (Sudtirol), Mazzocchi (Sudtirol), Siega (Sudtirol), Folorunsho (Bari), Vinetot (Sudtirol)

Espulso: Ricci (Bari) al 45’

Marcatore: Benedetti (Bari) al 71’

Articolo a cura di Federico Longo