fbpx
ASD Quadrivio

Termina sul risultato di 2-2 la sfida tra la Scuola Calcio Spes e l’ASD Quadrivio. Ennesima occasione persa per gli uomini di Barone per accorciare in classifica e ributtarsi nella zona play-off (più trafficata che mai in questo campionato). La squadra nonostante il vantaggio (su calcio di rigore è freddissimo Melillo a battere il portiere avversario) non concretizza al meglio le occasioni create e butta al vento tre punti importanti per il morale e per il proseguo della stagione. Nel secondo tempo la rete di Criscuolo porta il risultato sul 2-2.

Una partita da vincere. Non c’erano altri risultati da accettare dopo la sconfitta interna contro lo Sporting Club Palomonte eppure la squadra non riesce a scrollarsi di dosso il momento no e cede il passo alle avversarie in classifica perdendo punti preziosi contro una compagine che occupa le ultime posizioni. Un risultato negativo non solo per come si era messa la gara, ma soprattutto per la dimostrazione di fragilità mentale della squadra, che non sembra del tutto concentrata e cattiva nelle partite da affrontare. Alle assenze (già tante) di inizio gara se ne sono aggiunte altre per infortuni nel corso del primo tempo. Pronti via e tre cambi da effettuare che sicuramente hanno inciso sul resto del match. E nemmeno la disastrosa prestazione del direttore di gara può essere una scusante plausibile. C’è bisogno di prendersi le responsabilità e remare tutti verso l’obiettivo comune di inizio stagione. Il tempo per rimediare c’è, ma bisogna iniziare subito dalla prossima partita. In casa, davanti al proprio pubblico, ci si aspetta una reazione netta, decisa, feroce da parte di tutta la squadra.

Un grande capitolo però, bisogna aprirlo sulla gestione dei match da parte della Lega Nazionale Dilettanti. Il calcio dilettantistico è il fulcro dal quale tutto parte se si vuole arrivare ai grandi livelli. Ogni bambino che inizia a giocare a pallone sogna di alzare dei trofei e molto spesso è da qui che parte tutto. Gli episodi accaduti sul rettangolo di gioco nel match di domenica spengono quella passione nei ragazzi e fanno smettere chi mette cuore e impegno per portare avanti società, tesserati e progetti calcistici. Sbagliare sì, è umano. Questo è fuori discussione. Ma mandare allo sbaraglio dei ragazzi (o ragazze) ad arbitrare delle partite seppur di Seconda Categoria ma importanti senza nemmeno tutelarli con la presenza di un Commissario di Campo è fuori luogo. Le società non vengono tutelate e gli investimenti fatti a volte sfumano per una cattiva gestione da parte di chi dovrebbe tutelarle. Gli errori commessi sul campo domenica (come far giocare una squadra per alcuni momenti della partita in 12 uomini o la totale mancanza di conoscenza delle regole del calcio) non possono essere accettate, in nessuna categoria. E non è la prima occasione.

Continuiamo a far sognare ogni singolo ragazzino a rincorrere quel maledetto pallone che rotola e non spezziamo le ali a chi ci mette testa, cuore e gambe. Tuteliamo lo sport. Sempre!

EDIL SCAVI sponsor ufficiale ASD Quadrivio          CPS Impianti Elettrici sponsor ufficiale ASD Quadrivio

(EDILSCAVI sponsor ufficiale ASD Quadrivio)  (CSP Impianti Elettrici sponsor ufficiale ASD Quadrivio)